La palestra Boulder City di Pietramurata a rischio chiusura

image
Descrizione

La palestra di arrampicata Boulder City a Pietramurata di Dro è a rischio di chiusura. Principale “imputato” i costi gestionali del centro d’arrampicata aperto nell’ottobre del 2013, prima palestra del Trentino dedicata all’arrampicata di 650 metri quadri di superficie che conta, come associazione, oltre tremila tesserati. Un centro d’aggregazione che, come hanno avuto modo di dichiarare i titolari Gandolfo e Bresciani, si presenta con il futuro a rischio. C’è più concorrenza, hanno detto i due soci dell’impianto ubicato in via Daino a Pietramurata, i tempi sono cambiati e ci sono nuove strutture simili. Calo d’utenza ma costi di gestione invariati, se non superiori, e così il futuro appare non proprio roseo. Il centro ha visto nascere una squadra giovanile d’arrampicata, una trentina di atleti impegnati in gare regionali e nazionali che, ora, vedono un po’ di “nebbia” all’orizzonte. Oltre a ciò c’è l’esigenza di rinnovare le attrezzature, dunque serve un sostegno economico dedicato. Si parla di 20-30 mila euro circa per prese e materassi, ma anche per creare nuovi spazi dedicati alla specialità Leed o Speed. La disdetta alla proprietà della palestra è già stata presentata, ma se non arrivano sostegni a settembre si chiude.









La Busa

GRATIS
VIEW