Ecco le linee generali della manovra economica PAT: “Garantita la copertura per la Loppio – Busa”

image
Descrizione

Presentate oggi in Provincia dal presidente Maurizio Fugatti, assieme al vicepresidente Mario Tonina e agli Assessori Achille Spinelli e Giulia Zanotelli e al direttore generale Paolo Nicoletti, alle associazioni economiche e impenditoriali del Trentino, le linee salienti della manovra economico-finanziaria 2020-2022. Una manovra, è stato spiegato, che è ancora in fase di di definizione, considerata l’incertezza che permane a livello nazionale, soprattutto sul piano fiscale. Una manovra che contiene peraltro molte opzioni che la Giunta intende condividere con le parti sociali, perseguendo con coerenza il metodo del confronto e della condivisione.
Le esigenze prioritarie sono quelle di efficientare la spesa e di orientarla verso obiettivi performanti, in grado di generare sviluppo e quindi crescita per il territorio. “Fra i punti principali gli investimenti pubblici – ha sottolineato il presidente Fugatti – con 200 milioni in più rispetto al passato, destinati alla realizzazione di infrastrutture importanti, che servono ai territori e al futuro dell’economia nel suo complesso. Garantiamo inoltre tutte le misure sociali già adottate, compreso il bonus natalità e l’abbattimento fino all’azzeramento delle rette degli asili nido. Investiamo di più nel trasporto da e per le valli, con una intensificazione del cadenzamento, e sulla digitalizzazione della pubblica amministrazione. Infine, come già annunciato, finanzieremo una nuova grande opera all’anno, ferme restando quelle garantite come la sistemazione della Mori-Cretaccio, oltre alla Loppio-Busa, la circonvallazione di Pinzolo, l’allargamento della Ss47 in Bassa Valsugana, la tangenziale di Rovereto, in accordo con la A22″.









La Busa

GRATIS
VIEW