Con «Riva Scarlatta» si torna al tempo dei Veneziani

image
Descrizione

Prende il via sabato 24 agosto «Riva Scarlatta», una novità culturale che ripercorre il periodo in cui la città subì la dominazione della Repubblica di Venezia, dal 1440 al 1509: sabato 24 e domenica 25 agosto in piazza Tre Novembre, in piazza San Rocco e al chiostro di San Francesco saperi, sapori, commerci e colori della Serenissima.
Sabato dalle 14 alle 23 e domenica dalle 10 alle 20 in piazza Tre Novembre e in piazza San Rocco è allestito un mercato rinascimentale con i «Mercatanti di Thiene 1492», compagnia in costume dell’epoca che interpreta il ruolo degli antichi mercanti, commercianti e artigiani, che portano in città i manufatti e i prodotti della terra. Ci sono anche cordari, tessitori, cartari, tintori e altri lavoratori a far rivivere saperi e abilità di quei tempi lontani. Non mancano i giochi popolari come il tiro alle sagome, lo spaccanose, la ruota della fortuna e tanti altri. A rendere più «gustoso» clima di festa contribuiscono le specialità dolciaria e gastronomiche tipiche del territorio vicentino, presenti anche il cantastorie e le danze popolari con la musica rinascimentale. Inoltre, sabato dalle 18 alle 23 e domenica da mezzogiorno l’associazione di pescatori Amici della Tirlindana propone in piazza Tre Novembre «I sapori del mare», ovvero «cicheti venexiani» con sarde, polenta e vino.
Infine, domenica alle ore 21 al chiostro di San Francesco va in scena «Magnifica intrapresa», una storia di uomini e di navi che non navigano in mare ma sulla terra, un’impresa realmente accaduta che ha segnato il passato del territorio trentino e di quello veneto. In scena Paolo Vicentini e Sabrina Simonetto, accompagnamento musicale di Paolo Bertolini, luci di Nilo Santoni (dal testo di Paolo Domenico Malvinni «La magnifica intrapresa, galeas spero montes conducendo»).
Alcuni cartelloni forniscono le informazioni storiche di base sul periodo della Serenissima a Riva del Garda.









La Busa

GRATIS
VIEW