AD ARCO IL PIANO DI RISANAMENTO ACUSTICO È QUASI COMPLETATO

image
Descrizione

Quella dei rumori emessi dalle fabbriche in zona industriale/artigianale al Linfano di Arco è uno dei problemi che l’amministrazione comunale si sta apprestando a chiudere definitivamente. Il Piano di risanamento acustico, infatti, è in via di definizione. Operazione certamente non facile ma, grazie alla sinergia tra aziende e Comune, il Piano dovrebbe portare ad una significativa riduzione dei rumori emessi durante la lavorazione. Rumore e “contenziosi” tra azienda e residenti che in seguito alle emissioni sonore generate dalla produzione, in zona non riescono a dormire sonni tranquilli. È più di un anno che si sta lavorando sul Piano, nato dopo le continue segnalazioni dei cittadini sui rumori localizzati nell’area industriale di Arco. Rumori provenienti dai capannoni adiacenti alle loro abitazioni, in particolare, e che ora grazie anche alle sollecitazioni verso gli organi provinciali preposti a questi interventi ora dovrebbero essere, finalmente, ridotti. Una regia utile a tal fine è stata operata da Confindustria, regia che ha permesso di portare un’univoca “voce” di confronto tra privati, aziende, amministrazione ed Ente pubblico. “Ciò ha permesso d’evitare tensioni tra le parti – ha dichiarato l’assessore Stefano Miori – permettendo un confronto utile a non penalizzare l’attività produttiva, punto indiscutibilmente di riferimento per Arco. Dana, Aquafil, Arconvert, Domo e Fedrigoni sono stati interpellati al fine di fornirci le emissioni sonore misurate col fonometro all’interno delle loro aziende, così potremo avere un quadro completo utile al fine delle valutazioni finali”. Tutto ciò dovrebbe portare entro il 31 marzo 2020 ad avere ben chiaro un dato generale, utile al piano acustico.









La Busa

GRATIS
VIEW