Da Almirante alla Meloni, incontro ad Arco con il politologo Marco Tarchi

Nicola Filippi11/06/20243min
marco tarchi politologo dx



 

Nuovo appuntamento con “Arx – La Cittadella delle Idee”. E lo fa con un tema quanto mai attuale, visto l’esito delle recentissime elezioni Europee, che hanno incoronato, a suon di preferenze, l’attuale primo ministro italiano, Giorgia Meloni (2,3 milioni di voti personali) e il suo partito, Fratelli d’Italia, che ha ottenuto il 28,77% di consensi su tutta la penisola.
Qual è il segreto del successo di Giorgia Meloni? Se ne parlerà nella serata di giovedì 13 giugno ad Arco presso palazzo Marchetti «Ai Conti» (ore 20.30, Sala delle Divinità, al primo piano, ingresso libero fino a esaurimento posti) con il celebre politologo Marco Tarchi, professore ordinario alla facoltà di scienze politiche «Cesare Alfieri» dell’Università di Firenze e autore del saggio “Le tre età della fiamma. La destra in Italia da Giorgio Almirante a Giorgia Meloni”, edito da Solferino e scritto con il giornalista Antonio Carioti.

Dopo aver ospitato Federico Palmaroli in arte «Le più belle frasi di Osho», Tarchi è il secondo ospite della rassegna culturale «Arx – la cittadella delle idee» giunta alla terza edizione e promossa da un gruppo di volontari capeggiato dall’ex presidente degli artigiani, Roberto De Laurentis, che giovedì dialogherà con il docente fiorentino raccontando alcuni episodi significativi sulla storia della destra nell’Alto Garda.

Il libro di Marco Tarchi ricostruisce la genesi della destra in Italia; destra che ha vissuto diverse stagioni dal dopoguerra a oggi. La sostanziale emarginazione, pur con qualche tentativo d’inserimento nel sistema, all’epoca del Movimento sociale italiano. La fase della subalternità di Alleanza nazionale a Silvio Berlusconi, che Gianfranco Fini ha tentato invano di sovvertire. E oggi un’esperienza di guida del governo, con Giorgia Meloni, che sembra aprire orizzonti nuovi per una forza nazional-conservatrice.

Il politologo Marco Tarchi, un tempo dirigente del Msi, ricostruisce questo percorso insieme ad Antonio Carioti, mettendo in rilievo rotture e continuità che lo hanno caratterizzato, con una particolare attenzione al rapporto tra destra, sovranismo e populismo. Il conflitto tra Giorgio Almirante e Arturo Michelini, il progetto fallito della «Destra nazionale», il fenomeno della «Nuova destra», lo «sdoganamento» degli anni Novanta, il naufragio del 2013, l’ascesa progressiva di Fratelli d’Italia, da partitino irrilevante a forza principale dello scenario politico. Un’analisi che rifugge dalle facili demonizzazioni come dalle compiacenti esaltazioni. Una storia d’Italia tra neofascismo e conservatorismo attraverso la parabola della destra e dei suoi protagonisti.

Continue in browser
Per installare tocca Aggiungi alla schermata Home
Aggiungi alla schermata Home
La Busa
Ottieni la nostra APP. Resta aggiornato sulle ultime notizie.
Installa
La Busa Vorremmo mostrarti le notifiche per restare aggiornato sulle ultime notizie.
Rifiuta
Consenti notifiche